Valutazione rischi agenti biologici

Obiettivo

Obiettivo del servizio è valutare i rischi dovuti ad agenti biologici, ai sensi del Titolo X del D.Lgs. 81/2008.

Fulmini

Obiettivo

Obiettivo del servizio è valutare il rischio di fulminazione, dovuto a scariche atmosferiche (fulmini), in ottemperanza all’art. 84 del D.Lgs. n. 81/2008.

Valutazione rischi agenti chimici e cancerogeni

Obiettivo

Obiettivo del servizio è valutare i rischi dovuti ad agenti chimici e cancerogeni, ai sensi del Titolo IX del D.Lgs. 81/2008.

MMC (movimentazione manuale dei carichi)

Obiettivo

Obiettivo del servizio è valutare il rischio, ai sensi del Titolo VI del D.Lgs. 81/2008, generato dalla movimentazione manuale dei carichi (MMC).
La MMC, infatti, può comportare per i lavoratori, eventuali patologie da sovraccarico biomeccanico, in particolare dorso-lombari, che vanno evitate con un preventivo ed efficace processo di valutazione.

Valutazione rischi agenti fisici (CEM - ROA)

Obiettivo

Obiettivo del servizio è valutare i rischi dovuti ai seguenti agenti fisici, regolati dal Titolo VIII del D.Lgs. 81/2008: - Rumore - Vibrazioni - Campi Elettromagnetici (CEM) - Radiazioni Ottiche Artificiali (ROA), Incoerenti e Laser

Radon

Obiettivo

Misurare e monitorare la concentrazione di radon negli ambienti di lavoro sotterranei o in ambienti privati (abitazioni, etc.), ritenuto la seconda causa di cancro al polmone dopo il fumo di tabacco.
Si ricorda che negli ambienti di lavoro, il D. Lgs n. 230/95 e s.m.i., prevede obblighi specifici per gli esercenti di attività lavorative nelle quali la presenza di radiazioni naturali può determinare un aumento significativo dell’esposizione dei lavoratori.

Amianto

Obiettivo

Mediante la collaborazione di laboratori specializzati, si analizzano i materiali che presumibilmente contengono amianto.
L’analisi è utile anche per la caratterizzazione del rifiuto, al fine di escludere o meno la presenza di amianto.

RSPP - ASPP

Obiettivo

Rivestire l’incarico di Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione esterno (RSPP esterno).
E’ possibile (generalmente in strutture complesse dove è già presente un RSPP e necessitano specifiche competenze), assumere l’incarico di Addetto al Servizio Prevenzione e Protezione (ASPP). Ad esempio in aziende dove siano presenti rischi specifici di incendio e/o esplosione.

ATEX

Descrizione dei servizi

Classificazione delle zone potenzialmente esplosive

Il servizio di certificazione ATEX riguarda la classificazione delle zone potenzialmente esplosive e comprende:

- censimento delle sorgenti di emissione, ovvero dei punti (apparecchiature, sfiati, valvole, raccordi meccanici, etc.) dai quali possono essere rilasciati gas / polveri / vapori infiammabili/nebbie, tali da generare atmosfere potenzialmente esplosive;
- analisi delle sostanze pericolose (mediante SDS, etichettature, schede tecniche, dati di letteratura, eventuali prove di laboratorio);
- classificazione delle zone pericolose generabili dalle sorgenti di emissione (zone 0, 1, 2, 20, 21, 22).
- calcolo dell’estensione e del volume delle zone pericolose, effettuato conformemente alle norme:
     • CEI EN 60079-10-1 e Guida CEI 31-35, per gas e vapori;
     • CEI EN 60079-10-2 e Guida CEI 31-56, per le polveri combustibili;
     • norme specifiche di settore;
- redazione di relazione tecnica e planimetria con l’indicazione delle sorgenti di emissione e le tipologie / estensioni delle zone pericolose.

Valutazione del rischio esplosione, certificazione ATEX

Una volta individuate tipologia, estensione delle zone pericolose (ATEX), la valutazione consente di “misurare” il rischio di esplosione negli ambienti di lavoro e di identificare le misure di prevenzione e protezione necessarie (con relativo programma per la loro attuazione). La valutazione è effettuata in conformità alla metodologia di cui alla norma UNI EN 1127-1. Viene redatta una relazione tecnica di valutazione ATEX, parte integrante del “Documento sulla Protezione contro le Esplosioni”, di cui all’art. 294 del D.Lgs. 81/2008.

Note

Lo Studio si avvale di software aggiornati, quali PROGEX e PROGEXDUST (entrambi prodotti dal Comitato Elettrotecnico Italiano) ed ampie banche dati nazionali ed internazionali.

Sistemi di Gestione della sicurezza: OHSAS 18001

Obiettivo

La norma BS OHSAS 18001 costituisce uno standard internazionale per l’implementazione di sistemi di gestione della sicurezza.
La realizzazione ed il mantenimento del Sistema dà alle aziende la possibilità di:
- esimersi dalla responsabilità amministrativa, come previsto dal D.Lgs. n. 231/2001 (art. 30 D.Lgs. 81/2008) - ridurre il premio INAIL

Cantieri (CSP/CSE,POS,PIMUS)

Obiettivo

Collaborare negli adempimenti previsti dal titolo IX del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i., relativi ai cantieri temporanei o mobili.

Stress lavoro correlato

Obiettivo

Obiettivo del servizio è valutare il rischio stress lavoro correlato, come prescritto dall’art. 28 del D.Lgs. n. 81/2008 e s .m.i.

DUVRI

Obiettivo

Permettere ai Datori di Lavoro di ottemperare agli obblighi di cui all’articolo 26 del D.Lgs. 81/2008, connessi ai contratti d’appalto o d’opera o di somministrazione.

Valutazione dei Rischi sul lavoro

Obiettivo

Obiettivo del servizio è valutare tutti i rischi sul lavoro presenti nei luoghi di lavoro elaborando il documento di cui agli articoli 17 e 28 del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. La valutazione dei rischi è obbligatoria in tutti i contesti in cui sono presenti lavoratori e/o soggetti equiparati ai lavoratori.

PRIMO PIANO

UP TOGGLE DOWN

Certificato di idoneità statica (CIS) nel Comune di Milano

  L'attuale Regolamento Edilizio di Milano obbliga i proprietari o amministratori di immobili, di...

LA PREVENZIONE NEGLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE ESISTENTI (ante ’87)

Le città italiane sono costituite da molti edifici di civile abitazione con altezza antincendio...

Prevenzione incendi nelle autorimesse: nuova RTV per le autorimesse (D.M. 21.02.2017)

  La Regola Tecnica Verticale di cui al D.M. 21.02.2017 (RTV), che diventa parte integrante del ...

Resistenza al fuoco dei solai: pubblicato sulla rivista tecnica "Antincendio", un articolo a firma di Ing. Andrea Giordano

Nel mensile di Aprile 2016, la rivista ANTINCENDIO (appartenente al gruppo editoriale EPC), ha...

Rischio di esplosione nelle autorimesse: considerazioni alla luce del D.M. 03/08/2015

  Il D.M. 21/02/2017 ha integrato le “Norme tecniche di prevenzione incendi” di cui al D.M....

Termografia

Il nostro Studio già da qualche anno effettua controlli termografici, specialmente per attività di...

PROMOZIONI IN CORSO

UP TOGGLE DOWN

Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione (ASPP) per attività con rischio d’incendio MEDIO o ALTO e/o presenza di ATEX

  Il servizio si rivolge ad aziende in cui le attività svolte comportino un rischio incendio medio /...

Verifica dei requisiti antincendio nelle abitazioni pluripiano

  Lo Studio ha deciso di promuovere un servizio utile a tutti gli amministratori condominiali che...

NEWS

UP TOGGLE DOWN

Abolizione del Registro Infortuni

Il registro infortuni non è più obbligatorio dal 23 dicembre 2015. A prevederlo è l'art.21 comma 4...

Cause di incendio negli impianti FV

Nella biblioteca on line dei Vigili del Fuoco, è reperibile la "Relazione tecnica sugli incendi...

Cookie Policy

Uso dei cookie Il "Sito" (sga-ingegneria.it) utilizza i Cookie per rendere i propri servizi...

La semiotica degli incendi

E' stata pubblicata, nella biblioteca online del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, un'utile...

Le cause d’incendio e/o di esplosione nelle caldaie e generatori di calore in ambienti domestici

Il 18 febbraio 2016 è stata pubblicata nella biblioteca online del Corpo Nazionale dei Vigili del...
© 2015 S.G.A. Engineering & Consulting di Ing. Andrea Giordano. Privacy Policy | Cookie Policy
WebMaster Gragraphic